SICUREZZA E FISCO: DETRAZIONE TOTALE SU INSTALLAZIONE DIGITALE E SERVIZI DI VIDEOSORVEGLIANZA

Partiamo dalla notizia, prima che della videosorveglianza

Poco tempo fa, vicino Lodi, precisamente a Gugnano, un italiano difende con le armi il suo locale da un tentativo di furto. Alcuni uomini di nazionalità straniera provano a saccheggiare la tabaccheria del locale, ma si trovano il titolare Mario Cattaneo armato e pronto a sparare. Sembra che sia appunto partito un colpo e che ha ferito a morte uno dei ladri. Arriva la sentenza e il signor Cattaneo viene ritenuto innocente per “legittima difesa“. E la domanda viene subito alla mente… ma non sarebbe meglio prevenire? Incentivare a farlo?

telecamere per videosorveglianza

Bonus Fiscale sugli impianti di videosorveglianza digitale

Bonus fiscale

Dopo questa sentenza tanto attesa, il Governo decide di iniziare a prevenire che è sempre meglio che curare. E conferma la proroga del bonus fiscale anche per il 2017 estendendo il beneficio economico dal 50% al 100%. Questo bonus ha effetto sulla Dichiarazione dei Redditi. In fase dichiarativa, il contribuente può inserire le spese indicando la natura e inserendo un codice specifico. Gli importi diventano credito di imposta e possono quindi essere utilizzati per compensare altre imposte o non pagare quelle dovute.

Quali spese si possono detrarre

Le spese che possono diventare credito d’imposta nella misura del 100% sono le spese per impianti di videosorveglianza digitale e le spese per servizi di videosorveglianza di aziende certificate. Il fondo stanziato ha capacità pari a 2.6 milioni di euro.

Chi ne può usufruire

Ne possono usufruire tutti i cittadini privati, non aziende. Dunque il beneficio è rivolto alle famiglie che intendono difendere le proprie abitazioni.

Dove operiamo noi di Asa Elettronica

Noi di Asa Elettronica operiamo in tutto il territorio delle Marche, nello specifico da Fermo a Teramo, dalla costa all’entroterra. Potete contattarci per un preventivo gratuito alla nostra pagina dei Contatti